Perchè gli sposi regalano i confetti agli invitati? Cosa rappresentano? Qual è la loro origine?

confettiL’origine dei confetti

La tradizione dei confetti ha origini antichissime che risalgono agli antichi romani. Gli invitati, in occasione delle nozze, regalavano agli sposi dei confetti preparati con mandorle, farina e miele, come simbolo di prosperità e fortuna. Dopo la comparsa dello zucchero, nel 700 d.c., si dovettero attendere ancora 700 anni per la comparsa dei confetti come li conosciamo noi. Essi nacquero nel 1400, a Sulmona, un comune abruzzese in provincia dell’Aquila, dando il via ad una produzione divenuta sempre più artistica e sempre più di massa.

Contrariamente a quanto accadeva con antichi romani, la tradizione odierna vuole che siano gli sposi a regalare i confetti ai propri invitati, confezionandoli nella bomboniera.

Perchè i confetti sono 5?

Avete mai contato i confetti in una bomboniera? La loro quantità è sempre la stessa: cinque. Questa non è una convenzione di mercato, bensì una tradizione radicata nel corso degli anni. I cinque confetti simboleggiano ognuno un augurio differente: felicità, prosperità, ricchezza, salute e longevità.

Golosi di confetti? Possa il loro augurio avverarsi per voi e i vostri cari (sicuramente il vostro dentista sarà felice…e ricco).

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *